Sono tanti i modi in cui puoi sostenere la nostra fondazione, renderla più forte e dare forza ai suoi progetti

1 – COMPRANDO DEI GADGET  scegliendo i nostri gadget oltre a darci un sostegno economico ci aiuti anche a diffondere e promuovere la conoscenza della fondazione. 

Il ricavato delle vendite è interamente destinato al finanziamento delle attività della fondazione.

Ogni operazione di acquisto è regolata dalle disposizioni di cui all’art. 146 del codice del consumo del D.lgs 206/2005 e, per quanto riguarda la riservatezza alla normativa di cui al regolamento Ue 697/2016 regolamento generale sulla protezione dei dati.

2 – FACENDO UNA DONAZIONE

Promuovere l’Italia e sostenere i nostri progetti non può essere una impresa-opera solitaria. Abbiamo bisogno della vostra passione e della vostra generosità

puoi decidere di sostenere  la  fondazione con una donazione .

Una donazione o erogazione liberale è un versamento di denaro o elargizione di beni che i contribuenti sono liberi di effettuare a beneficio di Enti no profit al solo fine di sostenerne le finalità sociali o benefiche.

 La donazione in denaro può essere effettuata in vari modi:

  •     versamento su c/c   bancario  IBAN IT90N0103042840000005016779
  •      bonifico dall’estero  IBAN  IT90N0103042840000005016779 BIC
  •      assegno bancario non trasferibile intestato a Fondazione Italiani.it

Per ricevere attestazione di donazione e godere dei benefici fiscali previsti dalla normativa vigente è necessario indicare nella causale del versamento nome cognome e indirizzo completo.              

 Agevolazioni fiscali

La Fondazione è iscritta al registro nazionale e per questo le donazioni sono fiscalmente deducibili e detraibili secondo i limiti indicati dalla legge, purché siano effettuate nei termini descritti.  L’estratto conto ha valore di ricevuta.

I privati possono dedurre le donazioni in denaro e in natura erogate a favore della Fondazione (come da DPCM attuativi), per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui (art. 14 comma 1 del Decreto Legge 35/05 convertito in legge 80 del 14/05/2005).

Le aziende invece possono usare la stessa agevolazione oppure possono dedursi le erogazioni liberali per un ammontare non superiore al 2% del reddito d’impresa dichiarato(art. 100 c 2 lett.  A TUIR e risoluzione 74 del 29/07/2014. Questa disposizione è adatta per grandi imprese che intendono donare importi elevati.

Termini e condizioni trattamento dati personali

I dati personali saranno trattati  dalla Fondazione solo per informarvi delle  sue iniziative e attività e in adeguamento alla normativa in materia di protezione di dati personali di cui al Dls n° 196/2003.

 3 – DISPONENDO UN LASCITO 

Un lascito testamentario è un atto con il quale ognuno di noi può destinare a chi preferisce le sue sostanze o parte di esse. Il lascito  può essere scritto in qualsiasi momento, produce i suoi effetti solo al momento del decesso della persona e fino a quel momento è revocabile e modificabile.

Un lascito testamentario è un gesto più lungo di tutta una vita. Con un lascito testamentario, anche piccolo, puoi darci forza per affermare i nostri valori e dare continuità ai nostri progetti .

Disporre un lascito alla Fondazione significa dare forza alla Fondazione nel tempo e ricordare che la vita di ognuno di noi può continuare oltre noi stessi nelle opere di chi non abbiamo mai conosciuto.  Alla Fondazione è possibile lasciare una somma di denaro, titoli o altro, beni mobili  o immobili. La Fondazione provvederà in genere alla vendita di questi beni per destinare il ricavato a sostegno delle proprie iniziative.